L’Italia nel piano Colao

Il piano Colao nella parte “imprese e lavoro” pecca di competenza. L’eccessiva competenza nella risoluzione strategica delle problematiche, affrontate in un’ottica aziendale che funzioni, non è adatta per l’Italia, abituata alle sterili promesse elettorali ben congegnate per distruggere il sistema e renderlo parassitario per chi ne fa parte, e poco inclini a snellirne il funzionamento.... Continue Reading →

L’Europa interviene per il Coronavirus

Neanche una tragedia dalle dimensioni planetarie e dall’intensità ciclopica come il coronavirus è riuscita a limitare la diffidenza di alcuni Stati Europei verso le scellerate politiche di bilancio poste in essere dalla politica italiana nel corso degli ultimi 30 anni: due settimane di trattative tra i Ministri delle Finanze e migliaia di morti  per arrivare... Continue Reading →

Italia – Francia: si ricominci da qui. La politica superi le divisioni e prenda esempio

Nonostante il momento politicamente difficile tra i due Paesi, i legami tra Italia e Francia si sono rinforzati con due Forum bilaterali organizzati dalle rispettive associazioni di Confindustria, confrontatesi su svariati temi (dalla Tav alla politica fiscale) agli inizi ed alla fine di febbraio. I lavori sono terminati con una dichiarazione congiunta nella quale gli... Continue Reading →

Reddito di cittadinanza: alcuni riferimenti

Il reddito di cittadinanza viene giustificato, anziché come una misura assistenziale universale e incondizionata, quale erogazione che lega la situazione di estrema debolezza economica, alla disponibilità di accettazione di un lavoro. I nuclei familiari interessati ammontano ad 1milione e 200mila, coinvolgendo circa 4 milioni di cittadini.   A chi va richiesto: alle Poste oppure ai... Continue Reading →

Ilva: iniziato il conto alla rovescia

Su Ilva il Ministro Di Maio ha ancora poco tempo per decidere. Dopo aver richiesto un parere all’Avvocatura dello Stato su alcuni punti: (l’allungamento dei tempi del piano ambientale in base al quale non è stata riaperta la gara, il mancato rispetto di alcuni termini intermedi nelle operazioni di bonifica nel programma dell’aggiudicatario, l’inammissibilità di... Continue Reading →

Decreto dignità: delocalizzazioni, livelli occupazionali, ludopatia e semplificazione fiscale

Il titolo II del “decreto dignità” è dedicato alle imprese,  con l'obiettivo di contrastare la delocalizzazione delle imprese che abbiano ricevuto aiuti agli investimenti, riguardando altresì le imprese che abbiano ricevuto aiuti in funzione di impatti occupazionali. Articolo 4: tende a disincentivare le delocalizzazioni per le imprese che trovino conveniente fuori del territorio italiano il... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑