La fine di Alitalia (voluta e pagata da tutti)

Entro il 21 novembre i Commissari di Alitalia avrebbero dovuto ricevere un’offerta vincolante da parte del Consorzio pronto a rilevarla, ma tutti i componenti sinora si sono fermati. Tre sono le soluzioni che si prospettano oggi: nazionalizzazione (sinora i contribuenti hanno investito 9 miliardi ma l’azienda non è dello Stato), messa in liquidazione e fallimento... Continue Reading →

Alitalia, da salvare un’altra volta con il coinvolgimento di Ferrovie dello Stato

Ancora sulle spalle dei contribuenti, che negli ultimi 10 anni hanno sostenuto oneri per circa 10 miliardi tra salvataggi e cassa integrazione dipendenti, Alitalia si appresta all’ ennesimo passaggio societario. Una società non concorrenziale, già fallita diverse volte e sul cui capitale sono già intervenute in passato Air France, Intesa San Paolo, Unicredit, Poste e,... Continue Reading →

Ilva: iniziato il conto alla rovescia

Su Ilva il Ministro Di Maio ha ancora poco tempo per decidere. Dopo aver richiesto un parere all’Avvocatura dello Stato su alcuni punti: (l’allungamento dei tempi del piano ambientale in base al quale non è stata riaperta la gara, il mancato rispetto di alcuni termini intermedi nelle operazioni di bonifica nel programma dell’aggiudicatario, l’inammissibilità di... Continue Reading →

Ilva: timori e dubbi sul futuro

Dopo 6 anni di incertezza cominciati con il sequestro degli impianti, e mesi di passaggi burocratici tra Unione Europea, Governo, Antitrust, acquirenti, Anac, il Governo ha chiesto un aggiornamento della proposta di acquisto per Ilva ad Arcelor Mittal, capofila della Am Invesco, assegnataria dell'impianto, nel tentativo di dare discontinuità politica con il precedente Governo, cercando... Continue Reading →

Trattative su Alitalia

1 dicembre 2017 Per la cessione di Alitalia, tra i mesi di maggio e giugno 2017, erano pervenute 32 manifestazioni di interesse, con le quali si poteva accedere alla seconda fase per la presentazione delle offerte vincolanti entro il 16 ottobre, data entro la quale ne sono state formalizzate solo 7. Tra queste, nessun offerente... Continue Reading →

Un Paese fermo sulla banda larga

10 luglio 2017 Il mancato sviluppo della banda larga con fibra ottica comporta un notevole gap infrastrutturale ed un costo elevatissimo in termini di mancata competitività. Mentre negli altri Paesi con la Tv via cavo c’è stata la possibilità di far viaggiare la fibra insieme ai cavi per arrivare all’interno delle abitazioni, la stessa possibilità... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑